Come correggere le imperfezioni del viso con Photoshop

0

Come correggere le imperfezioni del viso con Photoshop

 

Ecco come usare gli strumenti di Photoshop per correggere ed eliminare le imperfezioni del viso.

Quando sfogliamo una rivista, non possiamo fare a meno di vedere immagini di modelle sempre perfette, con una pelle liscia e senza alcuna imperfezione. Non tutti sanno, però, che in fase di post produzione ogni immagine passa sotto la lente di Photoshop che, tramite strumenti dedicati, è in grado di correggere le imperfezioni e applicare un effetto “pelle perfetta” a qualsiasi soggetto. Per chi è alla prime armi, ritocchi di questo tipo possono risultare molto utili per realizzare foto di amici e parenti 0, se necessario, preparare e stampare una foto per un’occasione speciale.

Quelle che vedremo con la nostra guida sono le tecniche più utilizzate per migliorare una foto ritratto, eliminando imperfezioni e valorizzando rutti gli aspetti del viso che altrimenti, senza l’utilizzo di questi strumenti, passerebbero in secondo piano. Il nostro risultato sarà una foto che darà più giustizia al nostro soggetto senza correre il rischio di rimuovere anima ed espressività.

Levighiamo e perfezioniamo la pelle

Impariamo ad utilizzare al meglio gli strumenti di correzione messi a disposizione da Photoshop per correggere le imperfezioni presenti nelle nostre foto. In pochi die riusciremo a realizzare ritratti degli delle migliori riviste patinate!

Lo strumento migliore per rimuovere piccole imperfezioni è sicuramente lo Healing Brush tool. Possiamo selezionare lo strumento dalla barra sinistra degli strumenti. Impostiamo la larghezza del nostro pennello leggermente più grande rispetto all’imperfezione da correggere e clicchiamo su di essa. Come per magia l’imperfezione sparirà!

Uno strumento simile allo Spot Healing Brush è il Patch tool (strumento toppa). Questo strumento viene utilizzato per correggere aree più grandi di imperfezioni, facendo un cerchio attorno all’area nella quale sono presenti le imperfezioni e, successivamente, cliccando e trascinando la nostra selezione su un’area priva di imperfezioni.

Ecco lo strumento più utilizzato per rendere più liscia la pelle nei nostri ritratti. Stiamo parlando del filtro Surface Blur. Per attivarlo, andiamo sulla voce di menu Filtro/Blur/Surface Blur. Impostiamo quindi il valore del raggio a 3, in modo da non rendere l’effetto troppo marcato e non rischiare di togliere naturalezza all’immagine.

Miglioriamo gli occhi e i denti

Per dare più luce agli occhi del nostro soggetto ci tornerà molto utile lo strumento Scherma. Prima di tutto duplichiamo il nostro livello, così da avere sempre una copia della foto originale e, successivamente, selezioniamo lo strumento Scherma dalla barra degli strumenti a sinistra.

Impostiamo sulla barra delle opzioni in alto l’Esposizione al 50% e l’intervallo su Mezzi toni. Passiamo il nostro pennello così configurato sul bianco degli occhi per schiarirli. Ricordiamo che, nel caso in cui il nostro soggetto stia sorridendo, è possibile utilizzare lo stesso strumento sui denti.

Per aumentare l’intensità dello sguardo, selezioniamo l’iride dell’occhio con lo strumento Lazo disegnando un cerchio approssimativo intorno ad esso. Aggiungiamo entrambi gli iridi alla nostra selezione premendo il tasto Maiusc sulla tastiera e selezionando anche l’altro occhio.

Per ottenere questo risultato, accediamo al menu Immagine/Adjustmetns e clicchiamo sulla voce Tonalità/saturazione. Nella finestra che si aprirà spostiamo leggermente il cursore del valore Saturazione verso destra. Il colore degli occhi diventerà molto più intenso.

Mantenendo attive le nostre selezioni è possibile modificare il colore degli occhi spostando a destra o sinistra il regolatore della Tonalità e scegliendo il colore desiderato. In pochi istanti otterremo degli occhi affascinanti e “magnetici” che cattureranno l’attenzione di chiunque!

Ritocchi finali alla nostra foto

Spostiamoci nel menu Immagin/Adjustmente clicchiamo su Curve. Nella schermata che appare concentriamo la nostra attenzione sulla linea diagonale al centro della schermata Curve e andiamo a modificarla in più punti.

Spostiamoci in alto a destra nella diagonale e clicchiamo con il tasto sinistro del mouse per creare un nuovo punto di ancoraggio. Trasciniamo quindi il cursore per spostare il punto leggermente più in alto a sinistra e modificare così i punti luce dell’Immagine.

Allo stesso modo selezioniamo un punto al centro della linea per iniziare a modificare i mezzi toni: in questo caso, spostiamo il punto di ancoraggio verso il basso. In questo modo aumenteremo ombre e toni scuri dell’Immagine. Spostando il punto verso l’alto aumenteremo invece le luci.

Modifichiamo l’ultima parte della linea e diamo più energia alle ombre, creando un punto in basso a sinistra della nostra linea e spostando il punto leggermente più a destra, in modo da modificare l’inclinazione della retta. Le nostre operazioni di fotoritocco sono conlcuse!