Windows 10: come continuare ad usufruire di Windows Media Center?

0

maxresdefaultNell’ultimo periodo Windows 10 è sotto i riflettori, un numero abbastanza notevole di utenti hanno deciso di effettuare sul proprio PC l’aggiornamento. In tal modo hanno potuto usufruire di nuove affascinanti funzionalità, senza rimpiangere le precedenti versioni. Avete fatto amicizia con Cortana, ossia l’assistente vocale?Indubbiamente sarete stati affascinati e stupefatti di Windows 10, ma come al solito vi consigliamo di stare bene attenti ai pro e ai contro.

Infatti nel momento in cui decidete di effettuare l’aggiornamento a Windows 10, il tool di aggiornamento (http://bit.ly/1VNN8tB), verrà verificato se il vostro hardware è compatibile per questo aggiornamento. A quel punto, vi verranno mostrati i programmi che andrete a perdere e quelli che invece potrete continuare ad usufruire su Windows 10. Windows Media Center usato soprattutto per l’intrattenimento, è una delle l’applicazioni più amate ma che purtroppo sarà rimossa.

Qual è l’alternativa a Windows Media Center?

Mediaportal e Kodi sono tra i media-center migliori, che offrano le stesse funzionalità di vedere canali gratuiti e molto altro, proprio come su Windows Media Center. Ma se non avete nessuna intenzione di rinunciare a quest’ultimo e vi piace rischiare, potreste provare a mettere in atto un trucco creato dai programmatori di MDL.

Non dovete fare altro che scaricare su (http://www.s-kip.eu/YYfat) il file di Windows Media Center, “scompattate la cartella”, ossia significa che una cartella è stata compressa da un programma tipo winzip, winrar, e deve essere scompattata per avere i dati in formato normale.

Entrate all’interno del file “TestRights”come amministratori, per poi riavviare il PC facendo lo stesso procedimento anche per il file “Installer”. Quando sarà riacceso il PC troverete Windows Media Center in “Accessori Windows”. Ecco fatto, grazie a questo sistema semplice e veloce potrete usufruire nuovamente di Windows Media Center una delle applicazioni che gli utenti erano costretti a lasciare a causa dell’aggiornamento di Windows 10 , nonostante questa potrebbe non funzionare con tutti i sintonizzatori TV.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × due =