Come ottenere i permessi di root

0

download

 

 

 

Per i più esperti e non, personalizzare lo smartphone è forse uno dei più grandi desideri. Se infatti riusciamo ad ottenere i permessi di root possiamo davvero fare grandi cose. Oltre a personalizzare come vogliamo il nostro dispositivo posiamo inoltre ottimizzare lo smartphone per ottenere il massimo delle prestazioni di Android. Non esiste una procedura unica per sbloccare Android ma , in generale, sono quattro i passaggi che bisogna effettuare: sbloccare il bootloader ossia il software che fornisce al dispositivo le istruzioni necessarie ad avviare il sistema operativo; sostituire il software recovery incluso nel dispositivo con uno personalizzato; installare una versione personalizzata di Android (detta ROM) che include gli strumenti per accedere con i permessi di root; installare il Play Store e le altre applicazioni Google. La procedura è completamente legale ma rende invalida la garanzia del dispositivo.

Cosa ci permettono di fare i permessi di root?

Possiamo accedere ai file di sistema, cancellarli, modificarli, sostituirli, modificare la frequenza del processore , fare il backup di applicazioni e molto altro ancora.
Oggi giorno gli utenti possono ottenere i permessi di root con un clock utilizzando l’app Framaroot Android Rooting. Grazie ad essa è possibile ottenere i permessi dalla vecchia versione Android v2.0 all’ultima. Una volta effettuato il download, spostate il file APK sul dispositivo. Andate in Imposta telefono e spuntate l’opzione Installazione da fonti sconosciute. Una volta eseguito questo passaggio, installate l’app Framaroot.APK e dopo apritela. Sullo schermo dovrebbero comparire delle schermate che consentono di eseguire i permessi di root. Vi compariranno le scritte ‘Install Superuser‘ o ‘Install SuperSU‘ e ‘Unroot‘ con opzioni ‘Aragorn‘ e ‘Gandalf‘: potete scegliere quale preferite, una vale l’altra. La maggior parte utilizza Installa SuperSU‘ dal menu e seleziona anche la exploit ‘Aragorn‘, se è presente.
Una volta eseguita l’intera procedura, dovrete riavviare il dispositivo.

Ecco come ora avrete il controllo totale del vostro smartphone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 + 17 =