Xiaomi pronta a rivoluzionare il mercato dell’auto elettrica: avvio imminente della produzione di massa

0

Xiaomi debutta nel mercato automobilistico con la sua prima vettura elettrica, chiamata SU7 EV, attesa per il 2024. La vettura sarà caratterizzata da una potenza complessiva di oltre 670 cavalli nella sua configurazione più performante e sarà dotata di tecnologia all’avanguardia.

Nonostante i molti segreti ancora circondino la vettura di Xiaomi, grazie a un nuovo report, possiamo intravedere alcuni dettagli. Il produttore cinese ha completato lo sviluppo della vettura e si sta avvicinando alla fase di produzione su larga scala.

La realizzazione materiale del veicolo elettrico avverrà grazie a Beijing Automotive Industry Holding Co. Questo produttore cinese di veicoli trasformerà i disegni e le indicazioni degli ingegneri di Xiaomi in una vettura completa.

I primi modelli usciranno dalla fabbrica di Yizhuang, dove i test di verifica sono in corso per avviare la produzione di massa. L’obiettivo è quello di raggiungere una produzione di 300 vetture nel mese di dicembre, il doppio rispetto alle previsioni di novembre.

A partire dal primo trimestre del prossimo anno, verrà avviata la produzione di massa, e i numeri certamente aumenteranno. Tuttavia, Xiaomi e il partner Beijing Automotive Industry Holding Co. stanno puntando sulla stabilità dell’infrastruttura piuttosto che sulla velocità di produzione.

La vettura verrà lanciata sul mercato ad un prezzo che partirà da circa 21 mila euro al cambio rispetto al valore in Cina. Al momento, non è chiaro se la vettura arriverà mai in Europa o in altri mercati al di fuori di quello asiatico.

L’attesa per maggiori dettagli è aperta.

Xiaomi sta per avviare la produzione di massa del proprio veicolo elettrico

Xiaomi sta per lanciare la sua prima vettura elettrica chiamata SU7 EV nel 2024. La vettura avrà una potenza di oltre 670 cavalli e sarà caratterizzata da una tecnologia avanzata. Il produttore cinese ha completato lo sviluppo della vettura e si prepara per la produzione di massa. La produzione sarà gestita da Beijing Automotive Industry Holding Co. e i primi modelli usciranno dalla fabbrica di Yizhuang, con l’obiettivo di produrre 300 vetture entro dicembre. La produzione di massa inizierà nel primo trimestre dell’anno successivo e si concentrerà sulla stabilità dell’infrastruttura piuttosto che sulla velocità. Xiaomi rilascerà aggiornamenti per la vettura tramite OTA. Il prezzo di lancio della vettura sarà di circa 21 mila euro, ma non è ancora chiaro se arriverà anche in Europa o in altri mercati al di fuori dell’Asia.

Fonte