Sovrapprezzi mobile: l’AGCOM dà il via libera. Scopri come questa decisione influenzerà il tuo piano tariffario!

0

Negli ultimi mesi, gli operatori telefonici si sono mossi in direzioni simili, aumentando i prezzi o modificando le tariffe per adattarle alle esigenze di mercato. TIM, WindTre e Vodafone, oltre ad essere tra i principali operatori in Italia, hanno modificato le proprie offerte. A queste si aggiunge Digi Mobil, gestita da Digi Italy, che ha annunciato l’arrivo di un nuovo sovrapprezzo.

Questo sovrapprezzo riguarda il roaming all’interno dell’Unione Europea, e Digi Italy ha fatto richiesta all’AGCOM per l’aumento il 4 agosto di quest’anno. A conferma di ciò, la delibera 274/23/CONS datata 16 novembre 2023 dell’AGCOM ha certificato la situazione. Tuttavia, i sovrapprezzi autorizzati devono essere inferiori ai massimali previsti a livello europeo, stando alle direttive dell’Unione Europea.

Digi Mobil dovrà quindi adeguarsi ai seguenti massimali previsti: 2,2 centesimi di euro al minuto per le chiamate in roaming, 0,40 centesimi di euro per gli SMS e 1,80€ per ogni GB (che dal 2024 verrà ridotto a 1,55€). I sovrapprezzi autorizzati da parte dell’AGCOM e validi per 12 mesi per il roaming nell’Unione Europea sono i seguenti: 1,2 centesimi di euro al minuto per le chiamate in uscita, 0,1 centesimi di euro per gli SMS in uscita e 0,48 centesimi di euro per ogni GB di traffico dati.

Gli aumenti di tariffe corrispondono a un tentativo di recuperare perdite finanziarie e non possono essere sfruttati per ottenere profitto. Questo potrebbe essere un segno di una crisi economica dell’azienda, considerando che Digi Italy ha richiesto aumenti di tariffe per ben 6 volte tra il 2017 e il 2023. A differenza di altri operatori come TIM o Vodafone, che hanno adeguato le tariffe al mercato, Digi Mobil sembra affrontare una crisi interna.

L’aumento delle tariffe richiesto da Digi Mobil si discosta nettamente da quello degli altri operatori telefonici. Ad esempio, per TIM, gli aumenti di tariffe hanno portato a un sensibile aumento delle entrate. Per ulteriori informazioni, si può consultare un articolo dedicato disponibile al seguente link.

Operatori Mobile | Anche l’AGCOM ora autorizza questi nuovi sovrapprezzi

Negli ultimi mesi ci sono stati aumenti di prezzi o rimodulazioni per gli operatori telefonici, incluso Digi Mobil. Il sovrapprezzo riguarderà il roaming nell’Unione Europea. L’AGCOM ha dato il via libera purché i sovrapprezzi siano inferiori alla cifra massima attualmente in vigore sull’intero territorio europeo. Digi Mobil dovrà fornire a tutti i propri clienti le relative informazioni nel caso in cui un cliente si rechi all’estero. E’ emerso che la compagnia ha affrontato una crisi economica e l’azienda Digi Italy ha richiesto aumenti delle tariffe ben 6 volte tra il 2017 e il 2023. Gli aumenti adottati da TIM e Vodafone hanno alleggerito le loro situazioni, mentre per Digi Mobil sembra essere un problema più grave.