MailMaven: l’alternativa smart a Mail di Apple su macOS che devi assolutamente provare!

0

Con macOS Sonoma, Apple ha disabilitato la possibilità di utilizzare i plugin con l’app Mail. SmallCubed, famosa per MailSuite – un plugin a pagamento con funzionalità come il ritardo dell’invio di posta e altre peculiarità – non può più integrarsi con Mail di Apple su macOS. Da un paio di anni, stanno lavorando su un software indipendente per la gestione della posta elettronica. MailMaven è il nuovo client alternativo per la gestione della posta; non è ancora disponibile ma una beta pubblica è attesa a breve. Gli sviluppatori hanno mostrato alcune schermate che danno un’idea di come sarà l’applicazione. MailMaven consente di gestire più account (Gmail, iCloud, Exchange, Office 365, Outlook, Yahoo e altri account IMAP ma non POP3), ha una visualizzazione a tabelle per identificare facilmente i messaggi per specifici account, supporta il tagging dei messaggi, l’utilizzo di template, la creazione di regole per i messaggi e la cifratura, la programmazione dell’invio dei messaggi, l’integrazione con SpamSieve (antispam), più firme, scorciatoie, azioni con lo swipe, preferiti, supporto offline e tiene conto delle etichette di Gmail per organizzare la posta, segnalare l’importanza dei messaggi e altro ancora. Sarà in grado questa applicazione di farsi spazio in un mercato già affollato, considerando le numerose alternative commerciali e gratuite come il notevole Mozilla Thunderbird? Ne sapremo di più quando avremo modo di testarla. Al momento, gli sviluppatori non parlano di versioni per iOS/iPadOS, un elemento che potrebbe limitare la diffusione futura del client.

MailMaven, alternativa a Mail di Apple su macOS

Apple ha disabilitato i plug-in con l’app Mail su macOS Sonoma, costringendo gli sviluppatori di SmallCubed a creare un software indipendente per la gestione della posta chiamato MailMaven. La beta pubblica sarà presto disponibile e include varie funzionalità come la gestione di più account, visualizzazione a tabella, supporto per tagging, template, regole per i messaggi e altre. Resta da vedere se riuscirà a competere con altre alternative come Mozilla Thunderbird. Gli sviluppatori non hanno ancora parlato di versioni per iOS/iPadOS, un possibile limite per il client.