La potenza della NVIDIA RTX serie 50 Blackwell a 3 nm: scopri le nuove frontiere del gaming con DisplayPort 2.1

0

Secondo un noto leaker, le nuove schede video NVIDIA RTX serie 50 utilizzeranno un processo produttivo a 3 nm, grazie a un accordo con TSMC e supporteranno lo standard DisplayPort 2.1. L’architettura Blackwell, precedentemente menzionata, sembrerebbe essere stata confermata per le GPU NVIDIA della prossima generazione, che si prevede saranno disponibili nei negozi entro il 2025.

Le informazioni attuali indicano che il processo produttivo a 3 nanometri garantirà una diminuzione del consumo energetico del 25-30% e un aumento delle prestazioni del 10-15% per transistor. Inoltre, ci sarà una riduzione del 42% in termini di volume e un aumento della densità del 1,7 volte.

Le nuove RTX serie 50 sembrano essere non solo più potenti della generazione attuale, ma anche più efficienti dal punto di vista energetico. Tuttavia, resta da capire come verranno gestiti i prezzi, considerando le politiche di aumento delle tariffe messe in atto da NVIDIA negli ultimi tempi, nonostante la crisi dei semiconduttori sia stata superata.

NVIDIA RTX serie 50 Blackwell, processo produttivo a 3 nm e DisplayPort 2.1?

Le GPU NVIDIA RTX serie 50 utilizzeranno un processo produttivo a 3 nm e supporteranno lo standard DisplayPort 2.1. L’architettura Blackwell è stata confermata per la prossima generazione di GPU NVIDIA che dovrebbero arrivare nel 2025. Il processo produttivo a 3 nm garantirà una maggiore efficienza energetica e prestazioni migliori. Tuttavia, sarà interessante vedere come verrà gestita la transizione dei prezzi, considerando le politiche di aumento dei prezzi messe in atto da NVIDIA in passato.