Gemini Addio: il colpo di scena che ha segnato la fine – ecco cosa ha portato alla chiusura

0

Google ha deciso di interrompere la generazione di immagini di persone da parte di Gemini, la sua intelligenza artificiale generativa, a causa dei numerosi errori commessi nelle ultime settimane. Gemini è noto per essere un sistema basato su un modello text-to-image Imagen 2, che consente di creare diversi tipi di immagini. Tuttavia, a seguito di gravi errori che hanno alterato il risultato delle immagini, Google ha deciso di limitarne l’utilizzo.

Alcuni errori commessi da Gemini hanno portato a rappresentazioni sbagliate, come soldati nazisti neri e cinesi, padri fondatori americani indiani e il rifiuto categorico di creare immagini di uomini bianchi. Questi errori sono scaturiti da una interpretazione distorta del concetto di inclusività.

La decisione di Google di limitare il servizio di Gemini è stata presa per risolvere tempestivamente la situazione e porre fine a queste rappresentazioni scorrette. Anche le macchine possono commettere errori, e in questo caso è stato necessario intervenire per correggere le distorsioni nelle immagini generate.

Le critiche alla rappresentazione fornita da Gemini sono arrivate anche dalla destra americana, che ha sottolineato come le immagini generate confermino i pregiudizi delle grandi aziende tech contro gli uomini bianchi. Ad esempio, chiedendo di creare un’immagine di vichinghi, il sistema ha mostrato solo persone di colore vestite da guerrieri, e alla richiesta di un padre fondatore degli Stati Uniti, ha rappresentato George Washington come una persona di colore. Questi errori hanno portato Google a sospendere temporaneamente le attività di Gemini, sperando di poter riabilitare il sistema in modo più accurato e corretto in futuro.

Gemini Addio: sta accadendo un qualcosa imprevisto ed ora è il momento di chiudere i battenti | Ecco le cose che più l’hanno danneggiata

Google ha deciso di fermare la generazione di immagini da parte di Gemini, la sua intelligenza artificiale generativa, a causa di troppi errori commessi recentemente. Gemini si basa su un modello text-to-image e permette di creare qualsiasi tipo di immagine, ma alcuni errori gravi hanno portato Google a mettere un freno all’utilizzo di questo sistema. Alcuni esempi includono la rappresentazione di soldati nazisti neri e cinesi, padri fondatori americani indiani e il rifiuto di creare immagini di uomini bianchi, dovuto a una percezione errata dell’inclusività. Google ha limitato il servizio di Gemini in risposta a questi errori e ha interrotto temporaneamente le mansioni di Gemini per una revisione.