Elon Musk convocato dalla SEC: il magnate testimonia sull’acquisizione di Twitter

0

Elon Musk è stato nuovamente chiamato a testimoniare davanti a un giudice federale della SEC nell’ambito dell’indagine sull’acquisizione di Twitter, che si è conclusa ad ottobre 2022. Il magistrato Laurel Beeler ha dichiarato che, nel caso in cui Musk e la commissione non trovino un accordo, sarà lei stessa a decidere data e luogo dell’incontro dopo aver ascoltato entrambe le parti.

La SEC desidera verificare la correttezza della documentazione presentata da Musk al momento dell’acquisizione di Twitter e accertare che le sue dichiarazioni non siano state fuorvianti. Musk si è rifiutato più volte di parlare con la commissione, definendola molesta, ma la SEC ha respinto tali accuse in una sentenza provvisoria formalizzata dal giudice Beeler.

I dissapori tra Musk e la SEC risalgono al 2018, quando Musk aveva espresso la volontà di privatizzare Tesla tramite un tweet. In quell’occasione, la commissione aveva avviato un’azione legale accusandolo di turbativa del mercato attraverso dichiarazioni false e ingannevoli.

Gli attriti sono proseguiti con l’acquisizione tormentata di Twitter. La SEC aveva accusato Musk di inadempienza nel momento in cui sembrava che l’affare non sarebbe andato in porto. La commissione ha ancora dubbi sul rispetto delle tempistiche con cui l’acquisizione si è conclusa, e inoltre, l’ex Twitter non avrebbe rispettato le regole del WARN per quanto riguarda i licenziamenti.

Elon Musk convocato dalla SEC a testimoniare sull’acquisizione di Twitter

La SEC ha richiamato Elon Musk a testimoniare nell’indagine sull’acquisizione di Twitter avvenuta a ottobre 2022. Il giudice potrebbe decidere la data e il luogo dell’incontro se non si raggiungerà un accordo tra le parti. La SEC vuole verificare la correttezza della documentazione di Musk e che le sue dichiarazioni non fossero fuorvianti. Musk ha avuto scontri con la SEC fin dal 2018, quando ha espresso la volontà di privatizzare Tesla. La SEC aveva anche accusato Musk di inadempienza durante l’acquisizione di Twitter. La SEC continua ad avere dubbi sul rispetto delle tempistiche e sul rispetto delle regole del WARN da parte di Twitter.