Eaton svela le cinque tendenze dell’energia 2024 in Europa: scopri cosa cambierà nel futuro prossimo!

0

Eaton, leader nel settore della gestione energetica, ha individuato le principali tendenze che caratterizzeranno il settore energetico nel 2024. Secondo l’Agenzia Internazionale dell’Energia (AIE) nel report Elettricità 2024, la produzione di energia elettrica è la principale fonte di emissioni di anidride carbonica a livello globale. Di conseguenza, il settore delle società e dei servizi pubblici (Utilities) può giocare un ruolo chiave nella riduzione delle emissioni di CO2 a livello globale, guidando la transizione energetica attraverso la crescente diffusione dell’utilizzo di energie rinnovabili.

La modernizzazione della rete è un elemento cruciale per il progresso verso modelli di sviluppo sostenibile. Il Piano d’Azione dell’UE per le reti, presentato a fine novembre dello scorso anno, mira ad affrontare le principali sfide legate a espansione, digitalizzazione e migliore utilizzo delle reti di trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica nell’UE. Con il costante aumento del consumo di elettricità, che si prevede crescerà del 60% entro il 2030 nell’Unione Europea, diventa urgente la modernizzazione delle reti, considerando che circa il 40% delle reti di distribuzione in Europa ha più di 40 anni.

La strategia dell’Unione Europea per l’Energia Solare sottolinea l’importanza dell’energia solare come fonte energetica conveniente e strategica. Tuttavia, l’installazione e la manutenzione di impianti fotovoltaici su larga scala richiede investimenti e risorse qualificate, in un momento in cui il personale qualificato scarseggia. La riduzione dei costi e della complessità delle installazioni fotovoltaiche su larga scala è diventata una priorità per il settore delle utilities.

Il divieto imminente di utilizzo del gas SF6 nei quadri elettrici impone al settore energetico di trovare alternative sostenibili. L’esafluoruro di zolfo è un gas serra estremamente potente, e la sua eliminazione rappresenta un importante obiettivo ambientale. Il Consiglio e il Parlamento UE hanno raggiunto un accordo provvisorio per vietare l’uso di quadri elettrici di media tensione che utilizzano SF6, con un’eliminazione graduale che inizierà nel 2026.

Infine, la transizione energetica è fortemente guidata dalla digitalizzazione e dall’intelligenza artificiale. La tecnologia AI generativa può contribuire alla scoperta di nuove modalità di integrazione e gestione delle energie rinnovabili, supportando il processo decisionale attraverso l’analisi di un’enorme quantità di informazioni in modo efficiente.

Il settore energetico nel 2024 dovrà adattarsi a un panorama normativo in rapida evoluzione e cogliere opportunità per sviluppare fonti rinnovabili alternative ai combustibili fossili. La capacità di plasmare un futuro sostenibile e resiliente dipenderà dalla flessibilità e dalla velocità con cui i player del settore faranno ricorso a fonti rinnovabili.

Eaton svela le cinque tendenze dell’energia 2024 in Europa

Eaton, multinazionale specializzata in gestione dell’energia, identifica le cinque tendenze principali nel settore energetico nel 2024. Si sottolinea il ruolo chiave delle società e dei servizi pubblici nella riduzione delle emissioni di CO2, con un focus sulla modernizzazione della rete, l’attenzione alle energie rinnovabili, l’eliminazione del gas SF6 nei quadri elettrici, la digitalizzazione e l’intelligenza artificiale, e la spinta all’innovazione nel settore energetico. Si prevede inoltre un aumento del consumo di elettricità e un’accelerazione della diffusione dell’energia solare.