Aggiornamento urgente per Google Chrome: ecco perché dovresti farlo subito!

0

Dopo avervi parlato della possibilità di monitorare il consumo di memoria di ogni scheda di Chrome, è il momento di tornare a parlare del noto browser di Google. Questa volta, si tratta del rilascio di un importante aggiornamento, poiché Google ha reso disponibile un importante fix per quanto riguarda la sicurezza.

Secondo quanto riportato da The Verge, la società di Mountain View ha reagito prontamente a causa di un exploit attivo che potrebbe compromettere la sicurezza del sistema, causando la possibile perdita di dati e l’ingresso di codice dannoso. Si tratta quindi di un “aggiornamento critico per la sicurezza”.

È consigliabile eseguire l’aggiornamento il prima possibile per ottenere il fix relativo alla vulnerabilità zero-day individuata dagli esperti di sicurezza. Secondo quanto comunicato sul portale ufficiale di Google Chrome verso la fine di novembre 2023, si fa riferimento alla vulnerabilità CVE-2023-6345 e al rischio che possa essere sfruttata da individui malintenzionati.

Il fix è disponibile con la versione 119.0.6045.199/.200 di Google Chrome, quindi è consigliabile verificare che il browser sia aggiornato a questa versione. Se si dispone degli aggiornamenti automatici, è probabile che il problema sia già stato risolto, altrimenti è consigliabile eseguire un aggiornamento manuale dalla scheda “Informazioni su Chrome” nelle impostazioni del browser. È importante ricordare che l’aggiornamento richiederà il riavvio del programma.

Se usate Google Chrome, potreste volerlo aggiornare il prima possibile

Google ha rilasciato un aggiornamento critico per la sicurezza di Chrome a causa di un exploit attivo che può rendere il sistema vulnerabile al furto di dati e codice dannoso. L’aggiornamento è disponibile con la versione 119.0.6045.199/.200 di Google Chrome e dovrebbe essere eseguito il prima possibile per ottenere il fix relativo alla vulnerabilità zero-day. Se gli aggiornamenti automatici non sono attivati, è possibile eseguire l’aggiornamento manualmente dalle impostazioni del browser.